Mattine
di Saudade

La ricca città
Luccicante,
Nelle sue preziose vetrine
Di mode e cianfrusaglie fine,
Bella, distratta e pigra
Come gatti nel sole attardati
Assolata mi rincorre,
Mi divora  
Nelle fresche
Mattine di Saudade.
 
 

 Esta Cidade

Questa città
non ti somiglia
per niente,
maestosa, nascosta
struggente…
Questa città
dal respiro dolente,
distratta e sensuale,
non ti ricorda
per niente.
E il respiro
di questo mare
mi confonde,
toglie il fiato
mi porta con sé
mi affonda,
mi sente.

Lisboa

Lisboa,
Monnezza e High Speed Tech.
Baccalà e S. Vicente
Maestoso dominante
dall’Alfama.
E Antonio, Santo Patrono.
Ricchezza esibita
E sussidi reclamati
A gran voce o con lamenti
E Trasporti efficienti
Esibita decadenza
Aperitivo e jantar
Modernismo e Bairro Social
Guitarra e Fatalità
Autunno di pioggia incessante:
Eterna primavera che esplode!
Annunci