Palermo e Dintorni

Nel settembre del 2011 facemmo un bel viaggio di lavoro in Sicilia.

In verità, il consorte lavorava e io mi son dedicata a scoprire questa meravigliosa terra. Recentemente ho recuperato alcune foto che in tale occasione scattai: qui le condivido con molto piacere.

Qui sotto: in giro per la città, scatti a casaccio.

Qui sotto invece l’orto botanico: un autentico gioiello!

Infine, alcune suggestive  e toccanti immagini scattate all’interno del palazzo del rettorato, Palazzo Chiaramonte-Steri, che fu anche sede dell’inquisizione: quelli che vedete sono i grafiti dei detenuti.

Annunci

Boemia Meridionale

Siamo in Boemia Meridionale, regione della Repubblica Ceca che, a sud, si incunea tra Austria e Baviera. Si tratta di una terra a vocazione agricola, dai ritmi lenti e dai paesaggi bucolici. Non è molto conosciuta ma presenta percorsi ciclabili molto suggestivi, che si snodano tra dolci colline, verdi prati, laghi placidi, fitti boschi e piccoli villaggi dai delicati colori pastello e atmosfere di fiaba.
Nel cuore dell’Europa e fuori dal mondo!

Continua a leggere Boemia Meridionale

Český Krumlov

Český Krumlov è una cittadina della Boemia meridionale che si trova vicino al confine austriaco (vedi mappa); è molto conosciuta per la particolare architettura del centro storico e per il castello, oltre ad essere un centro culturale importante, che ospita festival e altri eventi.

La maggior parte dell’architettura del centro storico e della parte adiacente al castello è databile dal XIV al XVII secolo, le strutture sono in stile gotico, rinascimentale e barocco. Il nucleo del centro storico è all’interno di una ampia ansa del fiume Moldava, mentre il castello si trova dall’altra parte del fiume. Il castello di Krumlov è particolarmente grande e raffinato per una città così piccola, per dimensioni è secondo soltanto al complesso del castello di Praga.  (fonte: Wikipedia)
È un centro frequentatissimo da turisti provenienti da tutto il mondo ma è poco conosciuto dagli italiani ed è un vero peccato, perché è delizioso e davvero suggestivo!
A Český Krumlov soggiornò per un periodo, fra il 1910 e il 1911, il pittore secessionista viennese Egon Schiele, la cui madre era nata proprio a Český Krumlov, ed è presente anche una galleria a lui dedicata: l’Egon Schiele Art Centrum.
Consiglio, inoltre la visita al birrificio storico Pivovar Eggenberg e consiglio anche di mangiare al ristorante dello stesso, che ha una cucina tradizionale di qualità, pur essendo enorme e molto frequentato dai turisti.
Per ulteriori informazioni, consulta i seguenti siti: sito ufficiale del turismo a Český Krumlov ; sito ufficiale del turismo ceco.

Le foto che vedete qui di seguito, sono state scattate da me e consorte, la scorsa primavera, ossia nel 2013.

Continua a leggere Český Krumlov

České Budějovice

České Budějovice, Piazza del Mercato.

Oggi vi racconto di České Budějovice, uno splendido gioiellino ai piedi della Selva Boema, che non può non incantare. Questo post appartiene alla serie ceca del vecchio blog di Lilith.

České Budějovice, in tedesco Budweis, con i suoi circa 100 mila abitanti, è la maggiore città della Boemia Meridionale. Vi darò qualche spicciola nozione storico-geografica, tanto per orientarci, dal momento che è davvero poco nota.

La Boemia occupa tre quarti del territorio della Repubblica Ceca; questa regione si suddivide in tre parti: la meridionale, la centrale e la settentrionale.  In lingua ceca non esiste la parola boemo o Boemia, di origine latina; boemo si traduce con česky, ossia ceco. Così, Boemia Meridionale si dice Jihočeský kraj, regione ceca del sud. 

Continua a leggere České Budějovice

Porto

Ripubblico con piacere il post sulla città di Porto, apparso nel vecchio blog di Lilith: parlerò della città mai espugnata e dei mangiatori di trippa!
Oggi vi parlerò di Porto, la vivace città nel nord del Portogallo, a capital do norte, è un importante polo industriale e tecnologico, ma anche un’antica e affascinante città, con pregevoli aspetti culturali e artistici. Conosciuta anche col nome di Oporto, perché in portoghese si dice quasi sempre con l’articolo determinativo (un po’ come L’Aquila o La Spezia), dunque O Porto poi diventa all’orecchio straniero Oporto. Oramai comunque questa dizione è pressoché caduta in italiano, mentre permane in inglese. Il nome del Portogallo deriva proprio da questa città antichissima, che fu fondata dai romani e deve il suo nome al fatto di essere un porto naturale protetto, alla foce del fiume Douro: il nome antico della città, Portus Cale, passò poi a designare l’intero distretto e quindi l’intero Portogallo.
È dunque la più antica capitale del Portogallo e orgogliosamente mai espugnata e mai conquistata dai Mori che per lungo tempo, dal IX sec., si stabilirono al di sotto del fiume Mondego, nei pressi di Coimbra, confine tra Europa cristiana a nord e Musulmana a sud, nella penisola iberica. Essa si avvale orgogliosamente dell’appellativo di città invincibile, Cidade Invicta, in quanto non sarebbe mai stata espugnata, nemmeno da Napoleone!

Continua a leggere Porto

Niagara Falls

Ontario, Canada, estate 2009.

Non ho mai parlato della mia, sia pur breve, permanenza canadese.
In questi giorni sto leggendo Manituana di Wu Ming 2, un romanzo sull’indipendenza americana che consiglio vivamente, per lo sguardo diverso che contiene. In questi giorni, dicevo, ho ripensato a quei luoghi, tra Stati Uniti e Canada e mi son chiesta perché non ho mai pensato di scrivere su quest’esperienza, nemmeno un misero post. In effetti è un paese estremamente affascinante e piuttosto lontano. Continua a leggere Niagara Falls